Scegli la tua lingua
incentroapacentro incentroapacentro incentroapacentro incentroapacentro incentroapacentro incentroapacentro incentroapacentro incentroapacentro incentroapacentro incentroapacentro
Previous Tab Next Tab
photo

Vieni a trovarci...

photo

...nel centro di Pacentro...

photo

...in un borgo ricco di storia...

photo

...e tradizioni uniche al mondo...

photo

...immerso nelle montagne abruzzesi...

photo

...nel cuore del Parco Nazionale della Majella!

La processione del Venerdi Santo a Sulmona
Data Inserimento 09 Aprile 2013

PROCESSIONE POMERIDIANA DEL CRISTO MORTO

Nota anche come “piccola Processione” (per distinguerla dalla grande processione serale del Cristo Morto organizzata dall’Arciconfraternita della SS Trinità), la processione pomeridiana del Cristo Morto viene svolta dalla Confraternita di Santa Maria di Loreto che, intorno alle ore 17:00, porta il simulacro del Cristo Morto e della Madonna che Scappa in veste nera a lutto per le vie del quartiere Borgo di Santa Maria della Tomba fino ad arrivare in piazza Garibaldi, per poi tornare nella chiesa di Santa Maria della Tomba. La statua del Cristo Morto dei Lauretani risale al XIII secolo e poggia su una lettiga di legno decorata da  veli, tessuti e da un tappeto in velluto nero ricamato in oro. La processione viene preceduta dalla banda che intona la celebre marcia funebre del maestro sulmonese Vella.

PROCESSIONE SERALE DEL CRISTO MORTO

Imponente e maestosa, la processione serale del Cristo Morto a Sulmona, organizzata dall’Arciconfraternita della Santissima Trinità, rappresenta uno delle più suggestive manifestazioni pasquali dell’intero Abruzzo. Ha inizio verso le ore 20:00, allorquando il corteo lascia la chiesa della Santissima Trinità  per attraversare le strade del centro storico, liberate dalle auto, secondo un itinerario che, toccando i quattro punti cardinali, traccia il segno della croce. Così la processione si dirige in via Ercole Ciofano (direzione ovest), poi va verso la cattedrale di San Panfilo (direzione nord), poi passa per piazza Garibiladi (direzione est) e in seguito verso Porta Napoli (direzione sud).

 

 



 

Sotto la supervisione del Capo dei Sagrestani d’Onore e di due Capi Processioneri, i confratelli della Trinità sfilano con la loro tipica tunica rossa secondo un ordine ben definito che può essere riassunto nel modo seguente:

- banda musicale che esegue la marcia funebre del maestro sulmonese Vella, intercalata a volte da quella di Chopin;

- due mazzieri;

- una fila orizzontale di sette portatori di lampioni (o fanali);

- quattro portatori di lampioni disposti a quadrato;

- tre Dignitari (simbolo della Trinità) con al centro il caratteristico Tronco, una croce processionale del XVIII secolo alta più di tre metri, cilindrica e vuota all’interno, fatta di sughero rivestito di velluto rosso e decorata con tralci e grappoli d’uva in filo d’argento. Il Tronco è posto esattamente al centro dello “schieramento” dei lampioni. Tale disposizione è conosciuta in gergo trinitario con il nome di quadrato;

- quattro portatori di lampioni disposti a quadrato;

- una fila orizzontale di sette portatori di lampioni (o fanali);

- fila di portatori di lampioni lungo i due margini della strada;

- coro di sole voci maschili composto da oltre 120 unità. I membri del coro (che,  come i trinitari, indossano una tunica rossa pur senza appartenere necessariamente alla confraternita) cantano uno splendido e struggente Miserere  accompagnandolo con un caratteristico passo ritmico e ondulato noto come struscio che implica un lento e cadenzato strofinare delle suole delle scarpe a terra. Il coro canta negli anni pari il Misere composto dal maestro sulmonese Federico Barcone e negli anni dispari quello composto dal maestro Scotti;

- parroco officiante;

- altra fila di portatori di lampioni lungo i due margini della strada;

- statua del Cristo Morto condotta dalla quadriglia dei trinitari ed affiancata da un’altra quadriglia per il cambio;

- fila orizzontale di quattro fanali;

- statua della Madonna Addolorata condotta da una quadriglia di trinitari ed affiancata da un’altra quadriglia per il cambio.

La tradizione vuole che la quadriglia di trinitari che esce dalla chiesa con la statua del Cristo Morto rientri in chiesa al termine della processione con la statua della Madonna mentre i portatori iniziali di quest’ultima rientrano con la statua del Cristo Morto.

Nel momento in cui la processione giunge in piazza Garibaldi, in prossimità dei tre archi dell’acquedotto medievale, avviene un simbolico scambio di consegne tra i membri delle due confraternite e così la gestione della processione passa temporaneamente nelle mani dei Lauretani dovendo il corteo attraversare il territorio di competenza di questi ultimi che gravita attorno alla chiesa di Santa Maria della Tomba. Il passaggio delle consegne segue un preciso schema: il Tronco viene consegnato ai Lauretani che a Pasqua porteranno lo stendardo della Confraternita; il Cristo Morto è affidato alla quadriglia che a Pasqua porterà  la Madonna che Scappa; la Madonna Addolorata è affidata ai Lauretani che a Pasqua porteranno la statua del Cristo Risorto. Giunti poi in piazza Minzoni i lauretani riconsegnano le statue e il Tronco ai colleghi trinitari in modo che questi possano portare a termine la processione.



Nota:

Per sapere di più sul programma della Settimana Santa a Sulmona clicca sui link che trovi qui in basso.

 

La settimana Santa a Sulmona in generale:

http://www.incentroapacentro.it/article21-La-Settimana-Santa-a-Sulmona.html

 

Programma del Lunedi Santo a Sulmona:

http://www.incentroapacentro.it/article22-Pasqua-a-Sulmona--Lunedi-Santo.html

 

I riti della Pasqua a Sulmona - Programma del Martedi e Mercoledi Santo:

http://www.incentroapacentro.it/article51-I-riti-di-Pasqua-a-Sulmona---Martedi-e-Mercoledi-Santo.html

 

I Sepolcri del Giovedi Santo a Sulmona:

http://www.incentroapacentro.it/article24-I-Sepolcri-del-Giovedi-Santo-a-Sulmona.html

 

La settimana Santa a Sulmona - Programma del Sabato Santo:

http://www.incentroapacentro.it/article52.html-Pasqua-a-Sulmona---Sabato-Santo.html

 

La Madonna che scappa - Pasqua a Sulmona:

http://www.incentroapacentro.it/article54-La-Madonna-che-scappa---Pasqua-a-Sulmona.html

Valutazione Articolo

Punteggio Medio: (Ancora Nessun Voto)

Argomenti Correlati

Eventi e Dintorni

Spiacente, non sono disponibili i commenti per questo articolo.
In Centro a Pacentro, via San Marco, 5 - 67030 PACENTRO (AQ) ITALY
Tel +39. 3497841697 +39. 3281599157 Fax 0864570421 mail: info@incentroapacentro.it Privacy                   credits